Anche la Sardegna a Venezia 77

news

Alessandro Tidu, socio del CGS La Giostra di Cagliari e giovane partecipante al Laboratorio Venezia Cinema 2020, ci racconta la sua prima esperienza alla Mostra.

Il 12 settembre 2020 si è conclusa la 77ˆ edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, a cui il C.G.S. ha partecipato con una delegazione di 10 soci, che hanno conferito il tradizionale Premio Lanterna Magica (XXIII edizione) al film KHORSHID (SOLE) di Majid Majidi.

Da subito impegnativa e stimolante, soprattutto per chi come me si è ritrovato alle prime armi con un evento del genere, l’esperienza di Venezia richiede un approccio al mondo cinematografico che va ben oltre dei semplici apprezzamenti o meno: attraverso il Laboratorio, infatti, i partecipanti hanno l’obiettivo di discutere e confrontarsi sulle varie tematiche e il modo in cui gli autori dei film visionati scelgono di esporle, sviluppando un senso critico che porti alla stesura di una vera e propria recensione del prodotto cinematografico. Non bisogna dimenticare che il confronto è fondamentale anche per lo scopo primario che ci ha portati in questa splendida città: scegliere il film a cui assegnare la nostra “Lanterna Magica”. Dunque l’occasione di partecipare come gruppo C.G.S. permette ad ognuno di instaurare un dialogo costruttivo con gli altri “colleghi” di Giuria, dove si ha la possibilità di esprimere il proprio parere su ogni film e arricchirsi con quello degli altri, che potrebbero suggerire una visione alternativa o spunti in più a cui magari non si arriverebbe da soli. Il lavoro di gruppo concede anche l’importante opportunità di conoscersi meglio tra persone che, nonostante appartengano a C.G.S. locali differenti e non possano incontrarsi frequentemente di persona, si identificano comunque sotto un’unica associazione culturale a livello nazionale, che ha bisogno di collaborazioni sempre più forti, a partire dal rapporto umano che si costruisce e rafforza in queste circostanze.

In conclusione, una volta arrivati all’ultimo giorno di mostra, ci si potrebbe chiedere: come poter terminare degnamente tutto ciò? Tanta è stata la gioia nel vedere che il giorno della premiazione era presente la delegazione del film vincitrice del Premio Lanterna Magica: proprio per questo, il riconoscimento è stato consegnato di persona al regista Majid Majidi e alla piccola attrice protagonista Shamila Shirzad, a cui si è cercato di manifestare il più possibile l’apprezzamento della giuria, nonostante il divario linguistico.

A questo punto non resta che tornare a casa, magari un po’ stanchi ma anche leggermente cambiati: ognuno può portare dentro di sé ciò che i film, le persone o le varie situazioni in gruppo hanno trasmesso, magari per continuare a crescere, a partire da ciò che si è imparato. Alla prossima!

news
Venezia 78: il lavoro della giuria CGS

Il Laboratorio Venezia Cinema da più di quarant’anni costituisce uno dei momenti più interessanti della formazione nazionale CGS, proprio per la concomitanza con il Festival del Cinema più prestigioso e “antico” del mondo e l’opportunità di parteciparvi dalla prospettiva privilegiata di accreditati. Da 24 anni, inoltre, al lavoro di Laboratorio …

news
Giffoni 50plus: il racconto del CGS La Giostra

Al festival internazionale del cinema per ragazzi di Giffoni, quest’anno, sono state tre le giurie CGS “Percorsi Creativi”. Al tradizionale riconoscimento per la sezione +13, che la nostra Associazione nazionale conferisce dal 2004, si sono aggiunti i premi collaterali anche per le sezioni +16 e +18, segno di un crescente …

news
CGS La Giostra: Young Ways

Se da un anno a questa parte le interazioni sociali e le attività economiche sono state limitate, lo stesso si può dire per il terzo settore. Anche i circoli CGS hanno sospeso momentaneamente le attività offline per dare spazio a quelle online, così da garantire il distanziamento fisico (ma non …